I nostri soci, le confindustrie di:
Confindustria Centro Adriatico / Confindustria Macerata / Confindustria Marche Nord

ANCE Marche: provvedimenti e attività regionali di interesse per il settore edile del 21/12/2018

21/12/2018


Segnaliamo i seguenti atti e provvedimenti di recente adottati dalla Regione Marche di particolare interesse per il settore edile:
 

1. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1736 del 17.12.2018, recante:
Delibera CIPE del 01/12/2016 n. 54, Delibera CIPE del 22/12/2017 n. 98, Delibera CIPE del 28/02/2018 n. 12. Approvazione dello schema di convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Marche regolante il finanziamento per assicurare la realizzazione di interventi tesi a “Promuovere la mobilità sostenibile in ambito urbano” (Asse Tematico E) nell’ambito del Piano Operativo del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020

2. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1737 del 17.12.2018, recante:
POR FESR Marche 2014/2020 – Azioni 14.3 – Int. 14.3.1 “Interventi per lo sviluppo della mobilità ciclo-pedonale” – “Realizzazione del collegamento ciclopedonale sul fiume Tronto” – Individuazione soggetto attuatore e Approvazione Schema Accordo istituzionale tra MIT Provveditorato Interregionale OOPP, Regione Marche e Regione Abruzzo

3. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1738 del 17.12.2018, recante:
Eventi sismici ed efficientamento energetico - POR FESR 2014-2020 Marche. Approvazione interventi relativi alle Schede di attuazione dell’Asse 8 “Prevenzione sismica e idrogeologica, miglioramento dell’efficienza energetica e sostegno alla ripresa socio-economica delle aree colpite dal sisma”, n. 25.1.5 “Interventi di efficienza energetica negli edifici pubblici o di Società partecipate pubbliche – Edifici pubblici strategici”, n. 28.1.5 “Interventi di natura strutturale, e opere strettamente connesse, di adeguamento o miglioramento sismico negli edifici pubblici o di Società partecipate pubbliche  - Edifici pubblici strategici”

4. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1739 del 17.12.2018, recante:
POR FESR Marche 2014-2020 – Asse 4 – Approvazione dello schema di Addendum alla Convenzione per l’attuazione dell’intervento 13.1.1 “Intervento di efficienza energetica nelle strutture sanitarie” deliberata dalla Giunta regionale il 20/6/2016, con atto n. 633

5. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1702 del 17.12.2018, recante:
Approvazione schema di Convenzione tra la Regione Marche e l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Umbria per l’utilizzo della piattaforma informatica DOMUS, SismApp e Paleo – Anni 2018/2020

6. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1745 del 17.12.2018, recante:
POR FESR Marche 2014-2020 – Modifiche ed integrazioni della DGR n. 913/2018. Rimodulazione del Piano finanziario intervento 15.2.1 POR FESR 2014/2020 e approvazione dello schema di Convenzione tra Regione Marche e Consorzio di Bonifica delle Marche avente ad oggetto: “Interventi di mitigazione del rischio idraulico attraverso la manutenzione straordinaria del reticolo idraulico, delle reti di scolo e la laminazione delle piene”

7. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1746 del 17.12.2018, recante:
POR FESR 2014-2020, Asse 8. Azione 27.1 “Manutenzione straordinaria del reticolo idraulico, delle reti di scolo e sollevamento acque, laminazione delle piene e stabilizzazione delle pendici, utilizzando, ove possibile, infrastrutture verdi”. Ripartizione risorse finanziarie

8. Deliberazione della Giunta Regionale n. 1666 del 10.12.2018, recante:
Modifica D.G.R. n. 1021/2011 e s.m.i. ad oggetto: “PROGRAMMA REGIONALE INTEGRATO PER ADEGUAMENTO, MESSA IN SICUREZZA ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PATRIMONIO PUBBLICO DI EDILIZIA SCOLASTICA – IMPORTO COMPLESSIVO EURO 7.700.000,00 – INDIRIZZI E LINEE GUIDA”. Sostituzione Allegato A.

Con l’occasione richiamiamo altresì la vostra attenzione su:

-          DGR n. 1681 del 10/12/18 - Approvazione del "Patto per la Ricostruzione e lo Sviluppo della Regione Marche"
Il 10 dicembre scorso è stato firmato presso la Regione Marche - dai rappresentanti istituzionali, sociali, economici e accademici coinvolti - il “Patto per la ricostruzione e lo sviluppo della regione Marche” che ha l’obiettivo di contrastare il rischio di impoverimento socio-demografico ed economico delle aree colpite dal sisma, valorizzando le risorse disponibili e promuovendo investimenti. Confindustria Marche ha presentato una serie di osservazioni con l’obiettivo di mettere anche l’industria al centro della strategia del patto, osservazioni che sono state tutte recepite.
Secondo le strategie delineate dal Patto, la ricostruzione non dovrà essere solo materiale ma dovrà interessare il tessuto economico e sociale, orientando lo sviluppo dell’intero sistema regionale. I settori operativi individuati sono otto: servizi sociali e sanitari, competitività e innovazione, green economy, sicurezza del territorio, valorizzazione del patrimonio (ambientale, storico, culturale), mobilità, ricerca e nuove competenze, riduzione del divario digitale. Vengono stimati investimenti per due miliardi di euro e una ricaduta occupazionale di 9.500 unità lavorative. Le risorse coinvolte, orientate secondo le finalità del Patto, sono quelle nazionali ed europee destinate alla ricostruzione, quelle della nuova programmazione europea 2021-2027, quelle nazionali aggiuntive.
L’area marchigiana interessata dal sisma del Centro Italia del 2016, cosiddetta “cratere”, si estende per circa 4 mila chilometri quadrati e rappresenta il 40% del territorio regionale. Include 87 comuni, per una popolazione di 313 mila abitanti, pari a circa il 22% della regionale. Due comuni appartengono alla provincia di Ancona (35 mila abitanti), 46 a quella di Macerata (184 mila), 17 a Fermo (26 mila), 22 ad Ascoli Piceno (103 mila abitanti). L’area del cratere è meno densamente popolata (88 abitanti per kmq), con un’età media della popolazione superiore per la maggiore presenza di anziani. Coincide, in gran parte, con le aree interne dell’Appennino, già scarsamente attrattive per la carenza dei servizi essenziali e delle opportunità occupazionali.
http://www.norme.marche.it/Delibere/2018/DGR1681_18.pdf

-          Bilancio di previsione 2019-2021 della Regione Marche, che destina significative risorse per la realizzazione di un piano di investimenti e vale complessivamente 113 milioni di euro.

Da ultimo, vi informiamo che in data 20/12/2018 è stata approvata dal Consiglio Regionale la pdl n. 207/2018 che, come noto, introduce una serie di modifiche ed integrazioni alla L.R. 36/2005 in materia di “Riordino del sistema regionale delle politiche abitative”.
Per quanto di nostro maggior interesse, tale nuova legge regionale prevede l’utilizzo di una quota di proventi derivanti dalla vendita degli alloggi ERAP per finanziarie interventi e lavori di manutenzione straordinaria, di messa in sicurezza e di eliminazione delle barriere architettoniche del patrimonio edilizio dell’ERAP.
Per consultare testo della legge regionale, vi ricordiamo il link di riferimento, che è: http://www.consiglio.marche.gov.it/banche_dati_e_documentazione/iter_degli_atti/pdl/scheda9.php?id=1767&start=50&comm=

  •  

Segui i nostri feed RSS:

Contatti

Confindustria Marche

Via Filonzi, 11 - 60131 ANCONA
Tel 071.2855111 Fax 071.2855120
Codice fiscale 80002450429
info@confindustria.marche.it
posta certificata

 

© Copyright 2019 Confindustria Marche - Credits - Privacy - Cookie policy