I nostri soci, le confindustrie di:
Confindustria Centro Adriatico / Confindustria Macerata / Confindustria Marche Nord

ANCE Marche: provvedimenti e attività regionali di interesse per il settore edile dell'11/03/2019

12/03/2019

 
Si segnalano i seguenti atti e provvedimenti di recente adottati dalla Regione Marche, di particolare interesse per il settore edile:


1. Deliberazione della Giunta Regionale n. 209 del 4.3.2019, recante:
Richiesta di parere alla competente commissione consiliare sullo schema di deliberazione concernente “L.R. 16.12.2005, n. 36: criteri per l’individuazione delle modalità di attestazione del requisito soggettivo della non titolarità di una abitazione adeguata alle esigenze del nucleo familiare di cui all’art. 18, co. 1, lett. c), e art. 20 quater, co. 2, lett. c), della l.r. 36/2005 e s.m.i.”

2. Deliberazione della Giunta Regionale n. 217 del 4.3.2019, recante:
L.R. 29/03/2017, n. 9 – Commissione provinciale per la determinazione dell’indennità di esproprio di Pesaro e Urbino – DGR n. 836/2017 e ss.mm.ii. – Nomina componente di diritto e delegati.


Con l’occasione richiamiamo altresì la vostra attenzione su:
- Patto per lo sviluppo post sisma: il Presidente Ceriscioli incontra i parlamentari marchigiani
Il Presidente della Regione Luca Ceriscioli ha incontrato a Roma i parlamentari delle Marche per illustrare il “Patto per lo sviluppo e la ricostruzione” e chiedere di arrivare ad un accordo quadro simile a quello che il Governo, in passato, ha sottoscritto nel caso del sisma dell’Abruzzo, dell'Emilia Romagna e che si auspica anche per le Marche.
Il patto sottoscritto nel dicembre scorso a Palazzo Raffaello, dai rappresentanti istituzionali, sociali, economici e accademici marchigiani ha come obiettivo quello di contrastare il rischio di impoverimento socio-demografico ed economico delle aree colpite dal sisma, valorizzando le risorse disponibili e promuovendo investimenti.
I settori operativi individuati sono otto: servizi sociali e sanitari, competitività e innovazione, green economy, sicurezza del territorio, valorizzazione del patrimonio (ambientale, storico, culturale), mobilità, ricerca e nuove competenze, riduzione del divario digitale. Vengono stimati investimenti per due miliardi di euro e una ricaduta occupazionale di 9.500 unità lavorative. Le risorse coinvolte, orientate secondo le finalità del Patto, sono quelle nazionali ed europee destinate alla ricostruzione, quelle della nuova programmazione europea 2021-2027, quelle nazionali aggiuntive.
L’area marchigiana interessata dal sisma del Centro Italia del 2016, cosiddetta “cratere”, si estende per circa 4 mila chilometri quadrati e rappresenta il 40% del territorio regionale. Include 87 comuni, per una popolazione di 313 mila abitanti, pari a circa il 22% della popolazione regionale. Due comuni appartengono alla provincia di Ancona (35 mila abitanti), 46 a quella di Macerata (184 mila), 17 a Fermo (26 mila), 22 ad Ascoli Piceno (103 mila abitanti). L’area del cratere è meno densamente popolata (88 abitanti per kmq), con un’età media della popolazione superiore per la maggiore presenza di anziani.

- Misure per una nuova governance sulla ricostruzione
Una serie di proposte condivise per una “decisa accelerata” alla ricostruzione sono state illustrate dal Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, nel corso di una conferenza stampa con il Direttore dell'Ufficio speciale per la ricostruzione Cesare Spuri. Queste proposte verranno inviate al sottosegretario Crimi che si è impegnato formalmente a guardare insieme alla Regione il prossimo passaggio normativo. Gli emendamenti proposti sono indicazioni condivise con il tavolo tecnico dei sindacati e delle categorie economiche.
Uno dei temi proposti riguarda la governance, tassello fondamentale al fine di rispettare gli interlocutori che stanno sul territorio perché portatori di una competenza importante.
Le proposte riguardano inoltre l’edilizia privata l’edilizia privata produttiva, le opere pubbliche, il personale degli uffici speciali (per approfondimenti v. link).

 

 

Link

  •  

Segui i nostri feed RSS:

Contatti

Confindustria Marche

Via Filonzi, 11 - 60131 ANCONA
Tel 071.2855111 Fax 071.2855120
Codice fiscale 80002450429
info@confindustria.marche.it
posta certificata

 

© Copyright 2019 Confindustria Marche - Credits - Privacy - Cookie policy