I nostri soci, le confindustrie di:
Confindustria Centro Adriatico / Confindustria Macerata / Confindustria Marche Nord

Centro Studi Confindustria Marche - In flessione le esportazioni delle Marche nei primi sei mesi del 2015

11/09/2015


Nel primo semestre del 2015 le esportazioni delle Marche registrano una flessione del 2,8% rispetto allo stesso periodo del 2014, risultato in controtendenza rispetto sia alla media nazionale (+5%) che a quella della ripartizione dell’Italia Centrale (+4,3%).

In diminuzione sono risultate le vendite sia verso i Paesi Ue (-1,4%) che verso i Paesi extra Ue (-5,1%).
Rispetto al primo semestre 2014 il peso dell’export della regione sul totale nazionale è diminuito passando dal 3,1% al 2,8%.

A livello provinciale Pesaro Urbino (+9,3%) e Fermo (+3,8%) hanno registrato una variazione positiva mentre in flessione sono risultate le vendite all’estero di Ascoli Piceno (-10,8%), Ancona (-5,4%), Macerata (-2,1%).
Tra i principali settori, in flessione sono risultati gli articoli in pelle e calzature -1,2%, gli articoli farmaceutici -14,7%, gli articoli di abbigliamento -8,5%, gli articoli in gomma e materie plastiche -1,1%, i prodotti chimici -1,3%, la carta e prodotti in carta -4%, i prodotti petroliferi raffinati -53,1%, il legno e prodotti in legno -3,9%, gli altri mezzi di trasporto -9,9%. Stazionarie le vendite all’estero di prodotti alimentari (-0,5%), di macchinari ed apparecchi +0,1% ed autoveicoli (+0,4%), mentre in crescita sono risultate le esportazioni di apparecchi elettrici +4,6%, di metalli di base e prodotti in metallo +7,9%, di computer, apparecchi elettronici e ottici +5,2%, di mobili +9,1%, di prodotti tessili +4,3%.

“In questi primi sei mesi dell’anno - ha commentato il Presidente di Confindustria Marche Bruno Bucciarelli leggendo i dati Istat – se da un lato è venuta la meno la spinta del settore farmaceutico e le calzature sono ancora penalizzate dalla situazione russa, dall’altro, dopo diversi trimestri, sono tornate a crescere le vendite di comparti molto importanti nel panorama regionale quali gli elettrodomestici, i prodotti in metallo, i mobili.
Il quadro economico complessivo, tuttavia, resta ancora incerto e rende più che mai necessario moltiplicare gli sforzi di tutti per aiutare le imprese a superare le difficoltà e puntare ad agganciare finalmente una concreta ripresa.”
 

 

  • Emergenza Coronavirus
  •  

Segui i nostri feed RSS:

Contatti

Confindustria Marche

Via R. Bianchi snc - 60131 ANCONA
Tel 071.2855111 Fax 071.29048268 
Codice fiscale 80002450429
info@confindustria.marche.it
posta certificata

 

© Copyright 2020 Confindustria Marche - Credits - Privacy - Cookie policy