I nostri soci, le confindustrie di:
Confindustria Centro Adriatico / Confindustria Macerata / Confindustria Marche Nord

Learning by doing: vincono i progetti del Liceo Artistico Apolloni di Fano e dell’Università “Carlo Bo” di Urbino

30/05/2019

Questa mattina, nella sede di Teamsystem a Pesaro, l’evento finale con la premiazione dei migliori progetti


Sala gremita alla Teamsystem di Pesaro per l’evento finale del progetto Learning by Doing, promosso e realizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Marche. Un progetto nato a livello provinciale e da cinque anni diventato un progetto di rilevanza regionale, che vede coinvolti il Sistema Industriale, le Scuole di secondo livello e le Università delle Marche, per mettere a frutto la concreta collaborazione fra impresa e mondo scolastico/universitario.

Learning by doing è senza dubbio un esempio di responsabilità sociale d'impresa che permette agli studenti di conoscere il mondo aziendale, cimentandosi in progetti concreti ed utili sia alle imprese che agli studenti. L'imprenditore propone infatti una tematica d'interesse per la propria azienda e la scuola o l'università risponde scegliendo un progetto e lavorandoci su, in stretta collaborazione con le imprese. Circa 40 i progetti presentati tra i quali sono stati scelti i 10 migliori per la sezione school e i 10 migliori per la sezione university.

Sono risultati vincitori:
Per le scuole:
Liceo Artistico Apolloni di Fano
Titolo Progetto: Origami
Azienda collegata al progetto: Della Rovere Office & Contract srl

Per le università:
Università Carlo Bo di Urbino
Titolo Progetto: Cucine sul mercato cinese
Azienda collegata al progetto: Biefbi Cucine srl di Pesaro


Ad accogliere i tantissimi ragazzi presenti in sala Simona Reschini, presidente regionale Giovani Imprenditori: “Questa giornata mette in evidenza che la collaborazione e la forte sinergia costruttiva tra scuole/università e mondo produttivo funziona. E funziona per noi come anche per voi giovani, che ogni anno ci stupite con la vostra creatività e la vostra capacità di realizzare progetti. Mi auguro che da questa esperienza abbiate potuto conoscere più da vicino il mondo imprenditoriale e che vogliate concretamente esserne parte attiva. E a voi faccio un appello: parlate di questa vostra esperienza a chi ancora non la conosce, diffondete questa best practice perché il prossimo anno vorremmo avere il doppio dei progetti!”.

Un saluto alla platea è stato portato anche dai rappresentanti delle università, degli istituti superiori marchigiani coinvolti nel progetto e dal vice presidente della Camera di Commercio Unica Salvatore Giordano: “Coniugare la vostra esperienza scolastica con l’esperienza di vita, ovvero la capacità di sapere con la capacità del fare è l’esercizio della vita. Impegnatevi per cercare tutte le occasioni utili che vi possano mettere in contatto con il mondo del lavoro e cercate di fare esperienze che vi aiutino a capire quali siano le vostre passioni”.

E l’ultimo appello lo ha fatto alle aziende il delegato dell'Ufficio Scolastico regionale Carmina Laura Giovanna Pinto. “Investite sui nostri giovani, dategli fiducia e remunerateli! Questa è la loro terra, non c’è bisogno che vadano lontano: tratteniamo i talenti, sono loro il nostro futuro”.


-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il progetto in sintesi
Learning by doing è senza dubbio un bell'esempio di responsabilità sociale d'impresa che permette agli studenti di conoscere il mondo aziendale, cimentandosi in progetti concreti ed utili sia alle imprese che agli studenti. Sono state le aziende del territorio a formulare specifiche richieste di intervento su argomenti di loro interesse: le richieste sono state presentate alle scuole che hanno aderito a seconda delle competenze e delle tematiche e hanno iniziato a lavorare sui progetti a gennaio per terminare intorno alla fine di aprile. La realizzazione dei progetti ha visto diverse fasi: una prima fase in cui i ragazzi, coadiuvati dai loro professori, sono stati accolti all’interno delle aziende e seguiti da un tutor e una seconda fase in cui il tutor aziendale è andato nelle scuole per seguire l’evoluzione dei progetti

 

 

Link

  •  

Segui i nostri feed RSS:

Contatti

Confindustria Marche

Via Filonzi, 11 - 60131 ANCONA
Tel 071.2855111 Fax 071.2855120
Codice fiscale 80002450429
info@confindustria.marche.it
posta certificata

 

© Copyright 2019 Confindustria Marche - Credits - Privacy - Cookie policy