“La variabile fiscale come opportunità per l’internazionalizzazione e nel rapporto Banca-Impresa”

06/05/2016


Lunedì 9 Maggio, alle ore 14.30, presso la Sala Tacconi di Confindustria Marche, ad Ancona, si svolgerà il Convegno dal titolo “La variabile fiscale come opportunità per l’internazionalizzazione e nel rapporto Banca-Impresa”.

Organizzato dal Sistema confindustriale regionale, con il contributo dell’Istituto Monte dei Paschi di Siena ed in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Ancona, il Convegno costituirà occasione di confronto su temi strategici per la crescita dell’impresa e nel suo rapporto con la Banca.

I lavori saranno aperti dal Presidente di Confindustria Marche Bruno Bucciarelli, cui seguiranno gli interventi di Andrea Santori, Vicepresidente di Confindustria Marche con delega al Credito, di Gaetano Maccaferro, Direttore Territoriale Mercato Ascoli Banca Monte dei Paschi di Siena Spa e di Maurizio Margiotta, Direttore Territoriale Ancona del medesimo Istituto.

Il pomeriggio di lavori, prima del confronto conclusivo, proseguirà nelle due Sessioni “Pianificazione Fiscale domestica ed ottimizzazione del rapporto Banca-Impresa” ed “Opportunità e rischi fiscali nel rapporto con l’estero”, curate dal Alessandro Germani e Davide Cagnoni, di GDC & Tax Milano.

Proprio Alessandro Germani dichiara: “Lo scopo di questo convegno è di far comprendere quanto sia cruciale e delicata la variabile fiscale (anche a livello di compliance) per le imprese e come la stessa abbia interrelazioni sempre più ampie. Infatti a livello domestico assistiamo ad agevolazioni fiscali (superammortamenti, patent box) che, se sfruttate, possono migliorare la redditività delle imprese e i loro bilanci. Similmente alcune operazioni di riorganizzazione accoppiano alla variabile economica quella fiscale e consentono, allo stesso tempo, di migliorare i ratios patrimoniali delle imprese (parliamo di conferimenti neutrali, di scissioni, di passaggio agli IAS). Ciò quindi è in grado di riverberare i propri positivi effetti anche sul rapporto banca impresa, che deve sempre essere improntato ad una sana e corretta rappresentazione dei fatti contabili. La variabile fiscale è poi cruciale per l’internazionalizzazione delle imprese, perché accanto a semplificazioni importanti quali quella dei costi black list non dobbiamo dimenticarci che i rapporti con l’estero vanno improntati secondo regole ben chiare, quali quelle dei prezzi di trasferimento o di un genuino insediamento, allo scopo di evitare facili contestazioni di residenza fiscale o di esterovestizione”.

  •  

Segui i nostri feed RSS:

Contatti

Confindustria Marche

Via Filonzi, 11 - 60131 ANCONA
Tel 071.2855111 Fax 071.2855120
Codice fiscale 80002450429
info@confindustria.marche.it
posta certificata

 

© Copyright 2019 Confindustria Marche - Credits - Privacy - Cookie policy