"Care colleghe, cari colleghi, sarà una Pasqua strana quella di quest’anno..."


 
Auguri di Pasqua del Presidente Claudio Schiavoni

 

Care colleghe, cari colleghi,

sarà una Pasqua strana quella di quest’anno, che certamente noi tutti avremmo voluto festeggiare in altra maniera; ma non sempre ci è concesso di scegliere, e a volte, come in questo caso, possiamo solo accettare ciò che sta succedendo e che mai avremmo pensato potesse succedere, se non in qualche racconto di fantasia.

Queste settimane ci hanno portato a scoprire un nuovo modo di lavorare, di comunicare, di stare in famiglia, di vivere, ma ci hanno anche insegnato a dedicare del tempo a noi stessi, magari rispolverando vecchie passioni.

Ci hanno portato a fare tante considerazioni e pensieri, a constatare che per lo più eravamo felici ma non ce ne accorgevamo, che la salute, l’amicizia, la compagnia non sono cose scontate, che forse molte volte ci siamo lamentati per niente, e che in fondo non serve chissà che per essere allegri.

Se quando tutto questo sarà finito, perché finirà, saremo in grado di conservare una piccola memoria di tutto ciò , allora anche questa quarantena non sarà passata invano nelle nostre vite.

Quando finirà? Nessuno può saperlo di preciso.

Come Confindustria ci stiamo “battendo” affinchè nelle nostre fabbriche tutto questo finisca il prima possibile, che almeno sotto l’aspetto lavorativo si torni quanto prima a una “normalità” perché siamo sempre da sempre sicuri che le nostre fabbriche siano i posti più sicuri dove stare , perché siamo da sempre sicuri che le norme di sicurezza sanitaria che ognuno di noi ha messo in atto ci permettono di lavorare in assoluta tranquillità, perché siamo sicuri che per ognuno di noi ancor prima del profitto quello che da sempre ci contraddistingue è il benessere dei nostri collaboratori, che da sempre per noi sono il “bene” più prezioso delle nostre aziende.

I dati ci dicono che siamo sulla buona strada, che nelle prossime settimane lentamente, ma gradualmente , ritorneremo alle nostre attività.

Certamente non subito alla normalità, perché il nostro modo di vivere e lavorare, almeno per i primi tempi sarà diverso, e dovremo abituarci. Non sarà un problema, ci siamo sempre adattati, abbiamo da sempre dato dimostrazione di essere degli imprenditori veri , abbiamo sempre dimostrato di essere una squadra, una grande squadra , agile e pronta a reagire, laboriosa ed ingegnosa, e non ho alcun dubbio che sarà così anche questa volta.

E allora voglio augurare ad ognuno di voi e alle vostre famiglie buona Pasqua, che è la festa più grande, che è il giorno della gioia, che fa suonare le campane, che riempie il cuore, che fa correre i discepoli al sepolcro vuoto. Che è l’inizio di una vita nuova che vince la morte, della salvezza donata da Dio all’uomo, dell’amore che rovescia le regole del mondo. E mai come in questi giorni abbiamo bisogno di buone notizie.

Buona Pasqua a tutti.

Claudio Schiavoni

 

 

  • Emergenza Coronavirus
  •  

Segui i nostri feed RSS:

Contatti

Confindustria Marche

Via R. Bianchi snc - 60131 ANCONA
Tel 071.2855111 Fax 071.29048268 
Codice fiscale 80002450429
info@confindustria.marche.it
posta certificata

 

© Copyright 2020 Confindustria Marche - Credits - Privacy - Cookie policy